Conclusa in un clima di festa la 2gg di Cison di Valmarino
Scritto da BERNARDI Silvano Domenica 17 Aprile 2011 18:16

Si è da poco conclusa la 2gg di Cison di Valmarino:  è ancora presto per fare dei  bilanci,  ma dal clima festoso che ha fatto da cornice alle due giornate di Orienteering, si percepisce  la grande soddisfazione sia degli  organizzatori, sia degli atleti e di tutti coloro che in qualche modo hanno contribuito al buon fine della manifestazione.

Due giornate di gara completamente diverse tra loro, sabato una "sprint"  che non lasciava spazio ad alcuna esitazione ai circa 700 concorrenti:  una prima parte di gara veloce con diverse scelte nel bosco e lungo la celebre  “via dell’acqua” che ha reso famoso Cison di Valmarino, poi  una seconda parte, molto più nervosa, nel dedalo delle viuzze e cortili del centro storico; 16 i titoli nazionali assegnati, alla presenza di numerose personalità dello sport e del mondo politico, nella splendida piazza Roma, con la banda locale che intonava l’Inno di Mameli per celebrare i neo Campioni Italiani.

Domenica, nel bosco del Passo San Boldo,  una “middle” molto tecnica ed impegnativa, un terreno sassoso, a tratti assai irregolare e pieno di insidie, ha fatto selezione tra i circa 800 atleti al via.

Molti sono giunti al traguardo stremati, nessuno però si è lamentato per la fatica in quanto pienamente ricompensata dalla soddisfazione di aver portato a termine una gara che resterà sicuramente nei loro ricordi. Un doveroso plauso è d’obbligo all’ intero staff organizzatore, all’Amministrazione del Comune di  Cison di Valmarino, ai numerosi sponsor che ci hanno sostenuto e…. mi sia consentito,  a Edoardo, che,  pur non ancora maggiorenne, si è confermato all’altezza dei più quotati senatori della specialità, vero trascinatore dell’evento e una certezza per il futuro dell’orienteering. BS

Aggiornamento: riportiamo quanto scritto nel sito della manifestazione (www.orienteering-prealpi.it): alla gara di sabato ci sono stati 675 iscritti (Campionato Italiano Sprint con più partecipazione di sempre). Alla gara di domenica è stato rotto il muro degli ottocento: le iscrizioni sono arrivate a quota 804 (negli ultimi due anni solo due Coppa Italia hanno fatto meglio: Tarzo 2009 dove erano 806 e l'organizzazione era sempre Or.Prealpi e Velo d'Astico con 824). Dati FISO.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Aprile 2011 13:33